Le Auto

La Lancia fu fondata nel 1906 a Torino da Vincenzo Lancia e si specializzò nella fabbricazione di veicoli di lusso ad alte prestazioni.
Dal 1937, quando scomparve Vincenzo, la gestione venne curata dagli eredi, con Presidente la Signora Adele Miglietti Lancia prima e Amministratore Delegato l'Ing. Gianni Lancia poi. Dopo l'uscita dall'azienda, ad inizio 1956, di Gianni Lancia, il controllo venne acquisto progressivamente dall'Ing. Carlo Pesenti, processo che si concluse solo nel 1958 .
La nuova proprietà adottò una strategia più industriale e, dopo i buoni risultati della Appia seconda e terza serie e della Flavia, decise di produrre una nuova vettura di piccola cilindrata nel nuovo stabilimento di Chivasso.

Il progetto fu impostato dal Prof. Ing. Antonio Fessia, titolare della Direzione Tecnica, ed il nuovo modello dovette rispondere alla sua peculiare filosofia che prevede la trazione anteriore, unico compromesso verso la tradizione è un motore compatto con configurazione a quattro cilindri a V Stretto.

Partendo dalla prima Berlina, dotata di un motore di 1.100 cc che erogava 58,8 CV, il modello si evolse con due differenti forme di carrozzeria e la motorizzazione venne sviluppata fino ad ottenere 132 cv nella versione 1.600 cc per clienti sportivi.

Al termine degli anni sessanta la FIAT acquisì la Lancia e a metà degli anni settanta la produzione della Fulvia e degli altri modelli, progettati secondo le specifiche della vecchia proprietà, cessò per essere sostituita da modelli disegnati con criteri maggiormente industriali.

La Fulvia è uno dei modelli più importanti della storia della Lancia sia per l'innovazione tecnologica che per i risultati conseguiti, soprattutto per il titolo Internazionale Rally vinto nel 1972 da Munari-Mannucci con il Fanalone. Il successo della Fulvia Coupé Rallye 1.6 HF aprì la strada alla Stratòs HF.

[La Produzione] [La Tecnica] [Le Corse] [I Carrozzieri]

Bibliografia

  • Lancia Fulvia, Flavia, Flaminia, di Sergio Puttini, Giorgio Nada Editore, Vimodrone (Milano).
  • Lancia Fulvia HF, di Enzo Altorio, Giorgio Nada Editore, Vimodrone (Milano).
  • Zagato - Fulvia Sport Competizione, Carlo Stella Bruno Vettore, Giorgio Nada Editore, Vimodrone (Milano).
  • Lancia Fulvia and Flavia, di Wim Oude Weernink, Motor Racing Pubblication ltd.
  • Lancia Fulvia, Julien Lombard, Etai.
  • La Lancia, di Wim Oude Weernink, Giorgio Nada Editore, Vimodrone (Milano).
  • Lancia: Catalogue Raisonné 1907/1990 di F. Bernabò e A. Manganaro.
  • Reparto Corse Lancia - Fulvia Coupé HF – La genesi di un mito raccontata da un protagonista, di Gianni Tonti ed Emanuele Sanfront, Edizioni Ephedis.
  • Lancia Fulvia Coupé - Lancia Fulvia Coupé HF di Maurizio Tabacchi, La Manovella e Ruote a Raggi, Gen - Feb 1995, Giorgio Nada Editore, Vimodrone (Milano).
  • Lancia Fulvia HF Piero Casucci, Editoriale Domus - Libreria dell'Automobile.
  • Lancia Fulvia Coupé di Sergio Puttini, Auto d'Epoca Giu 1993.
  • Le Zagato: Fulvia Sport - Junior Z Micele Marchianò , Libreria dell'Automobile.
  • Dossier Fulvia Sport di Nicola Bornia, Automobilismo d'Epoca Marzo 2006
  • Dossier Lancia Fulvia Coupé, Ruoteclassiche nr. 1 -1986
  • Dossier Lancia Autobianchi, Ruoteclassiche -  2014
  • Quattroruote - Gennaio 1964
  • Quattroruote - Aprile 1966
  • Quattroruote - Luglio 1971

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi